arrow-rightarrowclosedirectionseditemailfacebook-colorfacebookgoogle-colorgoogleico-acquaico-downloadico-energiaico-linkico-mapico-ricicloinstagram-colorlinkedin-colorlinkedinpage-arrow-leftpage-arrow-rightpage-listpinterestplayplay_shareslider-arrow-leftslider-arrow-righttelephonetwitter-colortwitteryoutube-color

FULGAR E LA FILIERA DEL DISTRETTO ITALIANO IN PRIMA LINEA PER INNOVAZIONE E SOSTENIBILITÀ: COSI NASCONO LE CALZE DEL FUTURO

I NUOVI BRAND NORDICI DI RICERCA COME DEAR DENIER E SWEDISH STOCKINGS SCELGONO IL FILATO DI NYLON 6,6 RIGENERATO Q-NOVA® BY FULGAR PER I PROPRI PRODOTTI ECOSOSTENIBILI

FULGAR E LA FILIERA DEL DISTRETTO ITALIANO IN PRIMA LINEA PER INNOVAZIONE E SOSTENIBILITÀ: COSI NASCONO LE CALZE DEL FUTURO

I NUOVI BRAND NORDICI DI RICERCA COME DEAR DENIER E SWEDISH STOCKINGS SCELGONO IL FILATO DI NYLON 6,6 RIGENERATO Q-NOVA® BY FULGAR PER I PROPRI PRODOTTI ECOSOSTENIBILI

Molte le sfide che il settore della calzetteria di trova a dover affrontare. I nuovi stili di vita dei Millennials stanno rapidamente trasformando anche le scelte in termini di abbigliamento. Un cambiamento rapido ma inesorabile che investe anche un accessorio come la calza femminile chiamata a evolvere sia nelle proposte di stile che nei benefit funzionali.

Come spiega  Alessandro Gallesi, presidente ADICI - Associazione Distretto Calza e Intimo di Castel Goffredo, “Le nuove generazioni chiederanno sempre più capi  di abbigliamento performanti in termini di comodità, benessere e interattività con i device elettronici. Allo stesso tempo tematiche come l'eco-sostenibilità dei filati, la loro biodegradabilità, la possibilità di recupero della materia prima e la non tossicità dei coloranti saranno fondamentali nelle scelte di consumo. L'innovazione volta ad ottenere le performance dai tessuti e l'eco-sostenibilità degli stessi è dunque il "core" su cui i produttori Italiani devono concentrare le loro risorse per prevalere nel prossimo contesto competitivo.”

10 ANNI DI CAMBIAMENTI

UNA FILOSOFIA GREEN CHE SI TOCCA

Fulgar, azienda leader mondiale e realtà di primo piano nel distretto italiano della calzetteria, ha da tempo raccolto la sfida. Storicamente impegnata nella messa a punto di filati man made di nuova concezion, da anni  affianca a ricerca e innovazione anche l’impegno per la sostenibilità, come dimostra il portfolio green in costante crescita che vanta oggi: EVO®, filato bio-based ricavato dall’olio di ricino; Q-NOVA® fibra ricavata da materie prime rigenerate; AMNI SOUL ECO, la poliammide biodegradabile.   

Nata 5 anni fa, Q-NOVA® è stata la prima specialità Fulgar messa a punto in ambito green. Una fibra ecosostenibile che rende a sua volta più sostenibili i processi produttivi aziendali, permettendo di ridurre l’emissione di CO2 e di ottenere un minore consumo di risorse idriche. Q-NOVA è ottenuta, esclusivamente da materie prime rigenerate attraverso un processo meccanico che non prevede l’utilizzo di materiali chimici che andrebbero a compromettere la sostenibilità del prodotto finale.

Un prodotto di notevole valore che già nel 2013 ha ottenuto la certificazione europea Ecolabel EU e quella internazionale Global Recycled Standard: entrambe attestano il sistema di riciclaggio e la quantità di prodotto riciclato. Nel 2017 il filato Q-NOVA® è entrato a fare parte dell’Higg Index, indice di valutazione dell’impatto ambientale dell’intero ciclo di vita di un capo messo a punto dalla SAC (Sustainable Apparel Coalition).

Nello stesso anno Fulgar ha sottoposto con successo a valutazione d’impatto ambientale (attraverso il metodo scientifico LCA -Life Cycle Assessment -svolto secondo metodologia PEF) il suo intero processo produttivo.  Sempre in ambito di sostenibilità,dal 2019 l’impegno di Fulgar prevede l’estensione e l’aggiornamento, all’appendice 6 della propria certificazione OEKO- TEX® std 100 Class I su tutti gli articoli prodotti (Fulgar è la prima azienda ad averla ottenuta nell’ambito della poliammide su tutta la gamma).

 

L’impegno di Fulgar ha anticipato nel tempo quelle che oggi sono diventati dei must.

L’impegno di Fulgar ha anticipato nel tempo quelle che oggi sono diventati dei must. Come testimonia Massimo Bensi, presidente CSC Centro Servizi Impresa: "Nei reparti produttivi delle nostre imprese continua l'impegno in termini di investimenti per ridurre i consumi energetici e quindi migliorare l'impatto ambientale delle produzioni. Ci attendiamo una riduzione dei consumi energici attuali, anche fino al 50%, nell'arco dei prossimi 3-5 anni. Il know-how delle imprese del nostro distretto, già in passo messo a frutto in ambiti contigui alla calzetteria quali l'intimo seamless, il medicale e il tecnico funzionale, è prossimo a esplorare nuovi orizzonti, ad esempio quello calzaturiero, sull'onda del fenomeno delle sock shoes".

Gli asset vincenti della proposta di filati innovativi ed ecosostenibili firmati Fulgar che non è passata inosservata agli occhi dei brand di ricerca nord europei da sempre più sensibili alle tematiche di innovazione e sostenibilità in ogni ambito: dal food all’arredamento, dalla cura della persona all’abbigliamento.

Il crescente numero di consumatrici che cercano prodotti di calzetteria non solo fashion e performanti ma anche etici e soprattutto ecosostenibili, ha convinto Il brand danese Dear Denier - presente alla fiera Interfilière di Parigi - e quello svedese Swedish Stockings, a scegliere e il filato riciclato Q-NOVA® by Fulgar per le nuove collezioni.

Dear Denier propone calze e collant dal design essenziale ma in grado di offrire benefit hi-tech di nuova concezione e di assicurare ecosostenibilità. Le sue linee Eco ERICA e LÆRKE e le collezioni fantasia TINE e PETRINA, Dear Denier impiegano proprio il filato Q-NOVA®.

Allo stesso modo, Swedish Stockings ha scelto il filato riciclato Fulgar per tutte le sue collezioni, dai collant Edith Lace, Frida Lace, Irma e Stina Premium, ai calzini Liv Net, Rut Net fino ai “fantasmini” Ida. Inoltre, a marzo 2019 Swedish Stockings lancerà la prima linea di collant con filato 100% riciclato, come il modello Maria realizzato con Q-NOVA®.

Top Contatti